Tutto quello che vuoi sapere nel mondo InsurTech

Smart Working! Il nuovo trend nell'ambiente lavorativo.

22-giu-2020 17.33.28 / by Coverholder

In questi mesi difficili il termine smart working è entrato prepotentemente a far parte del nostro vocabolario. Alcuni lo chiamano telelavoro, altri lavoro agile, ma sta di fatto che fino allo scorso anno almeno nel nostro Paese - lo smart working non era un fenomeno così diffuso o conosciuto.

 

woman-working-at-home-with-her-laptop-4050296

 

Dinnanzi all’attuale emergenza, molte realtà si sono adattate organizzando le proprie attività da remoto. Partita come una soluzione per diminuire i rischi e tutelare la salute di tutti, il lavoro smart si è rivelato una soluzione vincente nonché un’importante evoluzione dei modelli organizzativi aziendali. Il lavoro da remoto infatti non ha soltanto aumentato la fiducia dell’azienda verso i suoi dipendenti che, investiti di una maggiore autonomia, hanno risposto positivamente a questo improvviso cambiamento, dimostrando un maggiore senso di responsabilizzazione, ma ha dimostrato di essere il modo con cui molte aziende lavoreranno da oggi in poi. 

 

Grazie all’evoluzione tecnologica e alla flessibilità dei membri del nostro team, tutto il personale di Coverholder ha abbracciato questa nuova modalità di lavoro da casa, al fine di tutelare la salute di tutti. L’aver messo prontamente a disposizione gli strumenti necessari al lavoro smart è stato sicuramente fondamentale, ma l’elemento che ha reso possibile questo radicale cambiamento nella routine lavorativa è stato la flessibilità del nostro team, capace di adattarsi alla situazione senza alcuna ripercussione sulle attività lavorative.  

 

È innegabile che alcuni aspetti legati al nostro modo di lavorare siano cambiati. Se prima infatti ci bastava guardare dall’altro lato della scrivania per chiedere al collega se potesse prendere la telefonata o passarci il documento di cui avevamo bisogno, ora il tutto passa attraverso i canali digitali. Slack, Teams, Skype e tutti gli altri mezzi di comunicazione e condivisione digitali sono diventati strumenti insostituibili, prendendo il posto dei cari vecchi post-it, dei promemoria e delle riunioni. Una transizione quella al digitale non semplice per tanti, ma che per noi si è rivelata come una naturale estensione del nostro modo di lavorare. Una scelta imposta capace però di mettere in luce la forza di un team competente e coeso.  

 

Digitalizzazione e autonomia, due aspetti importantissimi della nostra filosofia e anima che siamo riusciti ad applicare anche all’attuale contesto. Nato come una misura per diminuire i rischi e tutelare la salute di tutti, per noi il lavoro agile si è dimostrato più che di un valido alleato per affrontare questo periodo travagliato. Reputiamo infatti lo smart working una soluzione preziosa in grado di essere applicata in molteplici situazioni future, andando a svecchiare e rimodellare i canoni del lavoro inteso fino ad oggi.  

 

Pertanto, visti gli ottimi risultati ottenuti, noi di Coverholder abbiamo deciso di continuare a lavorare da remoto ancora per un po'. Seppur ci manchino i colleghi e la vita in ufficio, siamo sicuri che questa sia la decisione giusta per il nostro personale. A prescindere dall’essere in ufficio o a casa, il nostro team continuerà a lavorare per garantire (come sempre) il meglio ai suoi clienti, perché il nostro focus restano sempre loro. 

 

 

Tags: smart working

Coverholder